Agricoltura, gli obiettivi 2020

In quale direzione andrà l’agricoltura nel 2020? Ecco d seguito gli obiettivi con cui il nuovo anno parte nel settore più importante dell’economia del Paese.

Sostenibilità

Verso un’agricoltura sempre più sostenibile. È l’imperativo per il 2020, resosi ancor più urgente con la Cop 25 d Madrid, la conferenza sui cambiamenti climatici. Un impegno che parte da più livelli e coinvolge più soggetti, a partire dagli stessi agricoltori, che potrebbero propendere per prodotti come il Bio Vegetal, che garantisce produttività e qualità delle coltivazioni ma, a differenza dei fertilizzanti di origine minerale, contribuisce alla riduzione delle emissioni climalteranti. Una sostenibilità che vedrà aumentare per l’export dei prodotti ortofrutticoli i trasporti su treno diminuendo quelli su gomma e che si concretizzerà nella scelta di una sensibile riduzione degli sprechi e delle risorse.

Nel frattempo per l’Italia si apre l’incognita se sarà mantenuto il budget della Politica agricola comune già in queste fasi, dal momento che il paese, per via di burocrazia e ritardi nei bandi, rischia di aver perso 435 milioni di fondi Ue.

Innovazione

Tra gli obiettivi 2020 vi è il rilancio dell’agricoltura 4.0, con fondi destinati all’innovazione e al rinnovo delle macchine e mezzi agricoli in Italia e al sostegno delle filiere tramite logistica, infrastrutture, interconnessioni modali e meno burocrazia.

L’impegno contro Xylella e cimice asiatica

Il 2020 vedrà impegnata l’Italia ma anche le compagini internazionali nella lotta a queste due piaghe che minacciano di far scomparire gli olivi pugliesi e parte della biodiversità in Puglia e nell’area padana.

x

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata questo sito utilizza i cookie.