PSR 2014 – 2020: il bando premia l’utilizzo di sostanza organica nei suoli.

“Migliorare la qualità del suolo, contrastare erosione e desertificazione. Tutelare la fertilità e promuovere la conservazione e il sequestro del carbonio”. È questo uno dei 6 obiettivi principali posti dal Programma di Sviluppo Rurale (PSR) per il periodo 2014 – 2020, che prevede l’erogazione di un premio annuale ad ettaro di superficie di terreno, da destinare ad agricoltori ed associazioni di agricoltori, per l’assunzione e il rispetto di specifici impegni.
La misura rientra tra le iniziative volte ad aumentare la competitività imprenditoriale nel settore agricolo e a promuoverne la crescita, sempre in un’ottica sostenibile, di rispetto del territorio e dell’ambiente.

Quali sono gli impegni previsti dal bando.

Per beneficiare del premio, i partecipanti dovranno dimostrare di avere:

  • Apportato ammendanti organici commerciali nella coltivazione;
  • Utilizzato esclusivamente ammendanti commerciali idonei all’uso dell’agricoltura biologica;
  • Distribuito nell’arco di 5 anni un totale di ammendante non inferiore a 10 t di sostanza secca per ettaro;
  • Effettuato l’analisi fisico chimica del terreno;
  • Adottato un piano di fertilizzazione annuale;
  • Redatto le schede di annotazione delle fertilizzazioni e di magazzino dei fertilizzanti;
  • Archiviato fatture comprovanti l’acquisto degli ammendanti;
  • Apportato biomassa vegetale da coltura;
  • Effettuato semina di specie vegetali autunno-vernine adatte agli ambienti di coltivazione e semina autunnale delle essenze con interramento nel periodo compreso tra l’inizio della fioritura e l’inizio della perdita dei semi;
  • Redatto le schede di annotazione dei mezzi tecnici utilizzati e delle operazioni colturali attuate;
  • Archiviato le fatture comprovanti l’acquisto delle sementi.

L’importanza del PSR per l’agricoltura.

Il PSR rappresenta oggi il principale strumento di programmazione e di finanziamento del sistema agricolo ed agroalimentare in Puglia.
Approvato dalla Commissione Europea, il piano investe su conoscenza ed innovazione, sui processi di ammodernamento delle aziende, sulla crescita e miglioramento delle infrastrutture, nonché sulla collaborazione tra gli imprenditori e sulla diversificazione delle attività, dedicando ampio spazio ai giovani e alla formazione.

psr biovegetal regione puglia

Come si articola il PSR 2014 – 2020.

Il programma si articola in 14 misure funzionali, volte al perseguimento di 6 obiettivi principali (Priorità), 18 obiettivi di maggior specificità (Focus Area) e 3 obiettivi trasversali.
Per avere maggiori informazioni al riguardo, è possibile visitare il sito psr.regione.puglia.it, da cui è possibile scaricare il testo del bando.

I vantaggi dell’utilizzo di Biovegetal.

Principio di selezione del bando è il contenuto di sostanza organica dei suoli, con priorità ai terreni con un contenuto classificato “basso” o “normale”.
Ne deriva che chi utilizzerà fertilizzanti organici come il BioVegetal potrà rientrare nei parametri richiesti dal bando per beneficiare del premio.
In virtù delle domande presentate in relazione al 2017 – di cui ben 2480 sono state ammesse a istruttoria – la Regione ha già pubblicato una graduatoria di aziende agricole a cui verranno erogati i fondi che, è bene ricordarlo, saranno stanziati per tutto il quinquennio di riferimento del bando.
Questi piccoli/medi imprenditori agricoli potranno, in questo modo, investire i finanziamenti ricevuti in un bio fertilizzante di qualità come il BioVegetal e continuare sulla scia segnata nell’anno corrente, consci del fatto che “nutrire” il terreno con un fertilizzante organico come questo fa bene al suolo, alle colture, all’ambiente e all’economia agricola.

Perché BioVegetal?

Il BioVegetal è un biofertilizzante costituito da humus e microrganismi vivi che ripristinano l’equilibrio naturale del suolo, migliorano lo stato vegetativo delle piante e aumentano la produttività del raccolto.
Le matrice organica di BioVegetal è il frutto di accurate selezioni delle materie prime e di rigorosi controlli sui processi di produzione, che si svolgono all’interno di un impianto innovativo e all’avanguardia.
Questo bio fertilizzante è in grado di aumentare la produttività del raccolto, migliorare lo stato vegetativo della pianta e ridurre le immissioni di CO2.

Vuoi conoscere i vantaggi del BioVegetal?
Contattaci per una consulenza.

x

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata questo sito utilizza i cookie.